Radicova: le modifiche alla legge sulla cittadinanza saranno ripresentate

A seguito del ritiro dell’emendamento alla legge sulla cittadinanza avvenuto ieri in Parlamento, Iveta Radicova ha annunciato in serata che le modifiche saranno nuovamente presentate in un secondo momento come proposta del Governo, come è stato concordato tra i leader della Coalizione nella riunione urgente chiesta da Most-Hid che si è tenuta dopo la debacle parlamentare. Bela Bugar (Most-Hid) aveva minacciato di non votare più alcun provvedimento del Governo finchè la situazione non si fosse chiarita.

La Radicova ha sostenuto che cercherà di accelerare i colloqui con il Primo Ministro ungherese Viktor Orban, perché, dice, «l’unica soluzione ragionevole è un trattato bilaterale standard sulla doppia cittadinanza, al fine di evitare soluzioni di passaggio su situazioni irrisolvibili».

La decisione di Most-Hid di bloccare il Parlamento non è vista come politicamente saggia dal capogruppo di KDH Pavol Hrusovsky. «Non vedo alcuna ragione per adottare un simile approccio… Il Manifesto di Governo è un documento che vale quattro anni e non otto mesi», ha detto Hrusovky, secondo il quale se anche gli altri partiti ricorressero a simili tattiche la Coalizione sarebbe a un punto morto.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.