PKO: la città di Bratislava rischia una causa multimilionaria

La capitale slovacca potrebbe dover affrontare una causa per decine di milioni di euro, intentata dalla holding immobiliare J&T Real Estate, per la vicenda relativa alla demolizione del Parco della Cultura di Bratislava (PKO), scrive oggi in prima pagina Hospodarske Noviny. «Se non si arriva a un accordo con la città, e se la città non è d’accordo con la demolizione PKO, prenderemo azioni legali», ha detto il capo della società Peter Korbacka.

J&T Real Estate è il developer del progetto River Park, parte del quale è da costruire sui terreni dove ora sorge PKO. L’azienda sarebbe intenzionata a chiedere il risarcimento dei danni al loro investimento. «Abbiamo investito molto nel progetto», ha detto Korbacka al quotidiano.

La demolizione di PKO e la cessione dei terreni è stata concessa dall’ex Sindaco Andrej Durkovsky, che è stato accusato di avere agito senza consultare il Consiglio comunale cittadino. Un comitato popolare, sostenuto anche da protagonisti della cultura e dello spettacolo, si sta battendo per evitarne l’abbattimento, e il nuovo Sindaco Milan Ftacnik si è trovato con questa patata bollente in mano ma intende fare il possibile perché la città non perda il centro, ma soprattutto non ci rimetta nell’affare. Se J&T va avanti, Ftacnik ricorrerà per la dichiarazione di nullità del contratto, forte di una analisi giuridica che ha stabilito che non è mai stata concessa l’autorizzazione del Consiglio comunale alla transazione. Un avvocato anonimo, sentito dal giornale, dice che ha visto la documentazione dell’analisi, e crede che per come la situazione si presenta, la città di Bratislava abbia buone probabilità di vincere una eventuale causa.

(Fonte HN)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.