Cittadinanza: alta tensione in Coalizione, chiarimento necessario. Matovic fuori da SaS

Situazione politica in fermento negli ultimi giorni in Slovacchia, dove l’ombra dell’Ungheria ancora regna sui banchi del Parlamento. La Coalizione ieri, dopo un certo tira e molla, ha deciso di ritirare il proprio emendamento alla legge sulla cittadinanza, lasciando così intatto il rischio, per i cittadini slovacchi che chiedono una cittadinanza straniera, di perdere automaticamente quella della Slovacchia, come previsto dalla legge attuale voluta dal Governo di Robert Fico (Smer-SD). La mossa era una risposta all’apertura dell’Ungheria a concedere con maggior facilità la cittadinanza ai cittadini di etnia magiara che vivono nei Paesi confinanti, tra i quali la Slovacchia, provocando un piccolo terremoto nelle relazioni con la Slovacchia, ma anche con altri Paesi come Romania e Serbia che hanno forti minoranze ungheresi.

Il quadripartito di centrodestra è arrivato ieri a questa conseguenza per il rifiuto di ‘Gente Ordinaria’, fazione all’interno del partito Libertà e Solidarietà (SaS), di votare a favore dell’emendamento della Coalizione. Anzi, il leader della fazione Igor Matovic ha presentato una sua proposta di modifica, che prevede la concessione di una seconda cittadinanza, straniera, a chi nell’altro Paese ha la residenza, ci lavora, studia, svolge impresa o ha forti legami familiari. Questo significa, in particolare, che le persone che non hanno almeno uno di questi legami con l’Ungheria perderanno comunque la loro nazionalità slovacca acquisendo quella magiara, secondo la proposta di Matovic. Mentre la Coalizione, su pressioni del partito etnico Most-Hid, intendeva lasciare i cittadini lberi di ottenere una seconda cittadinanza straniera, senza sanzioni. Un altro emendamento, preparato dai conservatori Cristiano Democratici (KDH), poi ritirato, chiedeva che solo gli slovacchi (non muniti di doppio passaporto) fossero ammessi a far parte dell’esercito come ufficiali o in qualità di funzionari pubblici con accesso a documenti segreti.

Non avendo supporto sufficiente per la sua proposta, Matovic ha votato in Aula per la proposta del partito di opposizione Smer-SD, progetto che prevede la possibilità di dare una seconda cittadinanza straniera a chi all’estero passa almeno sei mesi all’anno. L’emendamento di Smer ha ottenuto anche il supporto di un altro deputato del centrodestra, Radoslav Prochazka di KDH, ma non ha ottenuto la maggioranza.

Era da giorni che la situazione era diventata liquida, che si sentivano malumori nel centrodestra per la volontà della Coalizione di distendere i rapporti con l’Ungheria e allo stesso tempo dare un contentino al partito Most-Hid, che si sta battendo per i diritti della minoranza magiara (che vale circa il 10% in Slovacchia, ma che probabilmente è meno estremista di quanto i loro politici lascino pensare), e che vede nelle due leggi sulla cittadinanza e sulla lingua due ostacoli primari alla realizzazione dei propri obiettivi.

Ora, il leader di Most-Hid Bela Bugar, chiede un Consiglio di Coalizione straordinario, per chiarire come andare avanti perché, dice, l’accordi di Coalizione è stato violato. Il suo partito non voterà a favore di altre proposte della Coalizione finchè la situazione non sia risolta, e Bugar ha invitato i partiti KDH e SAS di riportare in squadra i loro parlamentari Igor Matovic (‘Gente Comune’, fazione di SaS) e Radoslav Prochazka (KDH), che hanno votato ieri a favore dell’opposizione. Come risultato immediato della giornata, il presidente di Libertà e Solidarietà (SaS) Richard Sulik ha annunciato che Matovic è stato espulso dal gruppo parlamentare di SaS.

Per oggi è previsto un incontro dei leader del centrodestra, che dovrebbe fare i conti tra le sue fila, per capire se c’è ancora una maggioranza o meno. «Almeno cinque deputati hanno impedito col loro voto contrario di portare a termine un’iniziativa che era parte del Manifesto del Governo, e almeno due deputati hanno votato con l’opposizione», ha spiegato il capo di Most-Hid Bela Bugar.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google