UniCredit Slovakia: ancora buono il rapporto costo del lavoro/produttività in Slovacchia

L’afflusso di investimenti esteri in Slovacchia è notevolmente rallentato negli ultimi due anni, anche se in termini di costo del lavoro, la Slovacchia può essere ancora considerata come un Paese attraente: consideranto la produttività del lavoro, il costo del lavoro slovacco è il più basso tra i Paesi UE. Il grafico che vi presentiamo grazie a UniCredit Slovakia mette a confronto costi e produttività del lavoro in Slovacchia e in Germania. Anche se la produttività del lavoro in Slovacchia è circa la metà rispetto alla Germania, il prezzo del lavoro è quasi di due terzi inferiore. Se consideriamo i diversi livelli dei prezzi nei singoli Paesi, la differenza tra la Slovacchia e la Germania in termini di costo del lavoro (e produttività) diminuisce,ma il rapporto tra produttività e costo del lavoro rimane invariato ed è ancora a favore della Slovacchia.

Il rapporto tra costo del lavoro per dipendente e produttività del lavoro (PIL per l’occupazione) è espressa dal costo unitario del lavoro (ULC). Il crescere dell’ULC implica che la quota del lavoro nella produzione aumenta, cioè il costo salariale aumenta per la produzione dello stesso volume di beni o servizi. In termini di costo del lavoro, la Slovacchia ha perso negli ultimi anni una parte dei suoi vantaggi a favore dei vicini Paesi del V4. Dal 2007, il costo unitario del lavoro in Slovacchia è aumentato del 5,4%. In Ungheria, però, nello stesso periodo è diminuito del 5,5%.

Unicredit- costo lavoro e produttività - Gen2011

Nota al grafico:
1. Costo del lavoro – le compensazioni per dipendente nel periodo 4Q09-3Q10, produttività del lavoro – PIL a prezzi correnti per l’occupazione nel periodo 4Q09 -3Q10
2. ULC (costo lavoro unitario) reale – compensazioni per addetto a prezzi correnti e PIL a prezzi correnti per l’occupazione, 2010 – stima della Commissione Europea

Una parziale perdita di competitività in termini di costo del lavoro in Slovacchia è causata dalla crisi nell’anno 2009. Vale a dire che le imprese locali non erano in grado di riflettere il forte calo della produttività del lavoro nel costo del lavoro, che nel 2009 è cresciuto (per unità), nonostante il fatto che la produttività del lavoro per dipendente abbia subito un forte calo. Soltanto nell’anno 2009, l’ULC è aumentato dell’8,7% (la seconda crescita più alta in Europa dopo la Romania). Quanto al futuro, il fatto positivo è che la crescita dell’ULC durante la crisi è stata parzialmente corretta nel corso dell’ultimo anno.

Anche l’alto tasso di disoccupazione relativo aiuta la Slovacchia, nel lungo periodo, a mantenere il suo basso livello del costo del lavoro in relazione alla produttività. Tuttavia, con un graduale calo della disoccupazione, la Slovacchia dovrà molto probabilmente per far fronte alla crescente pressione sulla crescita del costo unitario del lavoro. La disoccupazione rimane attualmente a livelli relativamente elevati. Ci aspettiamo che, nel giro di 5 anni, approderà ai livelli minimi riportati prima della crisi. Nel lungo periodo, tuttavia, la Slovacchia dovrebbe puntare alla creazione di condizioni adeguate per un afflusso di investimenti che sono meno dipendenti dal costo del lavoro. Vale a dire investimenti esteri per i quali il costo del lavoro è solo uno dei fattori decisivi, mentre svolge di solito un ruolo più importante nel caso di produzioni a minor valore aggiunto. Pertanto, al fine di attrarre investimenti esteri nel futuro, è importante aumentare gli sforzi nel settore delle riforme del contesto aziendale, ma anche riforme nel campo dell’istruzione e della ricerca.

(Fonte UniCredit Bank Weekly Notes)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google