Logistica ieri e oggi. Parte 19: gli Acquisti. La scelta dei fornitori

A differenza di quanto può apparire da quanto detto nelle precedenti puntate, nessun software può guidare efficacemente nella scelta dei fornitori più adatti al business d’impresa. Sarà certo possibile utilizzarlo per conoscere a fondo l’azienda e sfruttare quindi perfettamente queste conoscenze per tracciare alcune linee guida utili alla scelta dei fornitori. Ne parliamo in questa rubrica perchè non ci sarebbero “fornitori” senza Logistica degli Acquisti e senza quindi un’attenta pianificazione delle operazioni.

Prendendo in esame un’azienda di produzione e/o trasformazione, gli obiettivi principali sono quelli di vendere al meglio i propri prodotti, migliorare la propria posizione sul mercato e naturalmente risparmiare sui costi in generale. Una delle caratteristiche fondamentali di un buon prodotto, è quella di non presentare difetti di fabbricazione e di avere, quindi, un buon livello di qualità.

Uno degli strumenti atti a centrare questo obiettivo è il processo di Controllo dei Fornitori. Il parametro più semplice, e cioè quello meramente finanziario (“costa poco…”) non ci garantisce da un gran numero di … incidenti. I parametri da prendere maggiormente in considerazione, piuttosto, sono:

– Caratteristiche generali: posizione geografica, posizione di mercato, appartenenza ad Associazioni di Categoria, capacità innovativa, fornitura o meno alla propria concorrenza, certificati ISO o norme MIL;
– Solidità finanziaria: solvibilità, assenza di problemi finanziari, capacità di autofinanziamento, credibilità bancaria;
– Tecnologia: capacità progettuale, tecniche produttive aggiornate, sicurezza sul lavoro, interventi rapidi in corso d’opera;
– Servizi/Logistica: flessibilità, affidabilità, rispetto tempi di consegna, adattabilità;
– Ricerca: disponibilità al nuovo, investimenti destinati a nuovi prodotti o miglioramenti;
– Prezzi: rispetto e mantenimento delle condizioni di contratto, sconti e garanzie;
– Qualità: costante ed adeguato livello di qualità dei prodotti forniti, basso livello di guasti ed errori.

La “classifica” sopra riportata non è stata stilata a caso: la voce “Prezzi” è stata inserita al penultimo posto e sono certo che più d’uno storcerà il naso… ma se le risposte agli interrogativi suggeriti fossero positive, sopportare un prezzo non competitivo al cento per cento potrebbe non essere una scelta del tutto sbagliata.

Per quanto riguarda i controlli sui fornitori, che devono ovviamente essere periodici ed accurati, è sufficiente costruire un foglio elettronico di calcolo e dare un valore ai parametri che si sceglie di inserire; si può così ottenere una media totale, e quanto più questa si avvicina al nostro valore di riferimento (uguale per tutti), tanto più il fornitore potrebbe far parte dell’Albo Fornitori, che ormai molte aziende rendono pubblico, rendendolo consultabile sul proprio sito Internet.

(FFW)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google