Emendamento del Ministero della Sanità contro le droghe vendute nei “Crazy Shops”

Il Ministero della Sanità presenterà un emendamento alla legislazione che disciplina gli stupefacenti e le sostanze psicotrope per fermare la vendita di pastiglie, gomme da masticare e sigarette che contengono sostanze come cannabinoidi sintetici e mefedrone che vengono attualmente vendute come souvenir nei cosiddetti “crazy shops”. La modifica dovrebbe essere discussa entro il 15 Febbraio, ha detto ieri il Ministro della Salute Ivan Uhliarik (Cristiano Democratici / KDH). «Aggiungeremo le nuove sostanze alla legge con un aggiornamento continuo», ha detto.

Anche il partito di opposizione Smer-SD intende sostenere la proposta. L’ex deputato e Ministro della Sanità Richard Rasi (ora Sindaco di Kosice) ha detto che «il problema è che i ‘crazy shops’ non vendono le sostanze né come alimentari né come additivi nutrizionali, ma come regali», e la semplice aggiunta di tali sostanze alla lista delle sostanze proibite, secondo lui, non è sufficiente.

L’effetto di queste sostanze avrebbe sul corpo effetti simili al consumo di ecstasy o cocaina. Il mefedrone, nuova droga sintetica da sballo che per molti ha sostituito l’ecstasy, è già illegale in 13 Paesi dell’Unione Europea. Molto preoccupato il Governatore Pavol Freso della Regione di Bratislava, che chiede di risolvere presto la questione ai legislatori, e nel frattempo sta valutando con la Polizia come limitare i danni. Due negozi Crazy Shops sono sul suo territorio, in località che sono note per annosi problemi con le droghe.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google