Consiglio d’Europa: la Slovacchia migliori le misure per l’integrazione dei rom

La Slovacchia dovrebbe adottare «una legislazione più completa sulle lingue minoritarie, in modo da garantire il giusto equilibrio tra la promozione della lingua di Stato e il diritto di utilizzare le lingue delle minoranze». È inoltre «necessaria l’adozione di ulteriori misure al fine di lottare contro la discriminazione etnica, in particolare nei confronti dei rom». Queste le raccomandazioni chiave contenute nel rapporto del Comitato consultivo della Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali, edito una decina di giorni fa. L’organismo di controllo del Consiglio d’Europa riconosce, comunque, che negli ultimi anni le autorità slovacche hanno fatto progressi, sviluppando «una legislazione volta a tutelare le minoranze nazionali», come la modifica della legge antidiscriminazione, ma afferma che «occorre migliorare la procedura di distribuzione dei fondi».

Troppi rom vengono ancora «discriminati in ambito lavorativo, nell’accesso all’alloggio e alle cure mediche». Molti bambini «continuano a essere collocati nelle scuole “speciali” per alunni con difficoltà di apprendimento». Di qui la richiesta alle autorità slovacche di «assicurare l’adozione di misure volte a garantire l’integrazione dei bambini rom nel sistema scolastico ordinario». Occorre infine assicurare anche alle minoranze, conclude il documento, in particolare a quella rom, la «partecipazione in Parlamento» e la possibilità di impiego nella Pubblica amministrazione.

A inizio di Gennaio, la sezione italiana di Amnesty International aveva consegnato all’Ambasciata della Slovacchia a Roma un cesto contenente 770 chiavi, realizzate da bambini e ragazzi che hanno partecipato alla cosiddetta “Azione Urgente Kids per liberare il futuro dei bambini rom in Slovacchia”. Nel cesto c’erano anche oltre 4.000 firme raccolte in Italia nei mesi precedenti da attivisti di Amnesty International. Le chiavi, in cartone e colorate, volevano rappresentare una via di fuga dalla segregazione nella quale Amnesty ritiene che i rom – in particolare i bambini – siano tenuti in Slovacchia.

(Fonte Sir, Amnesty International)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google