Donna slovacca in cerca del figlio è rifugiata all’Ambasciata ceca al Cairo

Una donna slovacca, Katarina Azab, che è alla ricerca di suo figlio rapito in Egitto, ha trascorso gli ultimi giorni presso l’Ambasciata della Repubblica Ceca al Cairo. Così come decine di altre persone, è rimasta isolata nella capitale egiziana attualmente nel mezzo di disordini anche violenti. Le comunicazioni con Il Cailo sono molto difficili, da giorni infatti internet non funziona, e l’invio di messaggi di testo con il telefono cellulare non è possibile. La donna è da due anni alla ricerca di suo figlio Adam, bambino che è stato rapito dal padre egiziano. Lei si è rivolta ad un gran numero di istituzioni nazionali e internazionali, e il caso ha ricevuto un’ampia copertura mediatica, ma ancora non ci sono risultati.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google