Krajcer: il nuovo direttore di RTVS sarà scelto per la sua professionalità

Ci sono 20 candidati al posto di direttore generale della Radio e Televisione della Slovacchia (RTVS), ma nessuno di loro è «una persona di Libertà e Solidarietà» (SaS), ha detto ieri il Ministro della Cultura Daniel Krajcer (SaS) al programma politico domenicale di TV Markiza ‘Na Telo’. «I deputati del mio partito sceglieranno il direttore esclusivamente sulla base della professionalità», ha assicurato Krajcer, che ha deciso la fusione di Slovenske Televizia (STV) e Slovenske Rohzlas (SRo) in una entità unica di servizio pubblico dall’inizio dell’anno. La rapidità dell’operazione, ha detto Krajcer, è stata dettata dalla situazione finanziaria estremamente difficile di STV, il cui debito complessivo era superiore ai 43 milioni di euro pubblicati dai media. Krajcer ha ricordato che nel 2006 STV non era in rosso, addebitando la responsabilità del peggioramento al Governo di Robert Fico (2006-2010).

Marek Madaric, che di quel Governo era Ministro della Cultura, ha espresso preoccupazione di una politicizzazione di STV, facendo un parallelo con la nuova legge sui media in vigore da fine anno in Ungheria, che tante proteste ha suscitato in Europa per il suo intento di “sterilizzare le notizie”. Krajcer ha risposto che la politicizzazione della STV era stata iniziata proprio dal precedente Governo, quando Robert Fico mise i suoi uomini nel Consiglio di STV.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google