Oltre 500 gli slovacchi “Giusti tra le Nazioni”, 19 di loro nominati Mercoledì a Bratislava

Memoriale dello Yad Vashem a Gerusalemme

In una cerimonia che si terrà Mercoledì 2 Febbraio nell’edificio storico del Parlamento a Bratislava saranno riconosciuti altri 19 slovacchi come “Giusto tra le Nazioni”. Il titolo, assegnato dallo Stato di Israele a coloro che – anche a rischio della vita – hanno contribuito a salvare la vita di altri, di professione ebraica, dal genocidio nazista.  I riconoscimenti saranno consegnati dall’Ambasciatore di Israele in Slovacchia, Alexander Ben-Zvi, accompagnato dal Ministro, e generale israeliano, Yossi Peled, in una cerimonia che vedrà la presenza del Presidente slovacco Ivan Gasparovic e del Primo Ministro Iveta Radicova.

«Siamo onorati di assegnare il titolo di Giusto tra le Nazioni a persone che hanno superato la barriera della paura e, nonostante la loro vita già difficile, hanno aperto le loro case ai loro concittadini ebrei, costruito per loro rifugi nei boschi o nelle cantine, chiesto aiuto ai vicini, e facendo questo si sono innalzati eroicamente contro un regime fascista disumano che inviava le persone a morte per una sola ragione – il loro sangue ebraico. Queste sono persone che sono una luce nella storia buia della Shoah in Slovacchia», ha annunciato Ben-Zvi in una dichiarazione.

Sono oltre 500 gli slovacchi che hanno inciso il loro nome sul Muro d’Onore nel Giardino dei Giusti presso il memoriale dell’Olocausto Yad Vashem a Gerusalemme.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.