Sulik: non credo che abbiamo grandi disaccordi con KDH

Il leader del liberale partito Libertà e Solidarietà (SaS), e Presidente del Parlamento, Richard Sulik respinge le affermazioni di chi ritiene che ci siano forti differenze di opinione tra SaS e il Movimento Cristiano Democratico (KDH), entrambi parte della Coalizione attualmente al Governo. «Io, per esempio, non penso che abbiamo un numero significativo di differenze ideologiche con KDH. Al contrario, ci sono molti punti, e leggi, su cui proprio SaS e KDH sono d’accordo, come per esempio la legge che prescrive un inasprimento dei permessi per la detenzione di armi e munizioni», ha detto Sulik in una conferenza stampa Giovedi scorso. Ha però ammesso che ci sono alcuni disaccordi tra i due partiti su alcuni temi, come, ad esempio, la depenalizzazione della marijuana. «Ma non posso arrivare a dire che ci sono grandi disaccordi», ha detto Sulik, sottolineando che la cooperazione tra i partiti della Coalizione sta funzionando bene. Se tutti i partner della Coalizione rispetteranno il Manifesto di programma, allora le differenze ideologiche saranno irrilevanti, ha aggiunto Sulik.

Nei giorni precedenti, membri di KDH avevano fatto sapere di non essere disponibili a sostenere la depenalizzazione della marijuana, o a consentire le unioni registrate tra persone dello stesso sesso – entrambe misure incluse nel programma elettorale del partito SaS – in cambio del sostegno di SaS per un accordo sull’obiezione di coscienza per motivi religiosi, che KDH intende spingere. Dello scambio “impossibile” aveva parlato all’inizio della scorsa settimana il vicepresidente di KDH, Julius Brocka. Brocka si riferiva ad una dichiarazione fatta la scorsa Domenica dal presidente di SDKU-DS Mikulas Dzurinda sul fatto che verrà anche il tempo per parlare in Coalizione di un accordo sull’obiezione di coscienza, per la quale Dzurinda si diceva pronto a discuterne anche con SaS, che subito dopo le elezioni aveva condizionato il suo sostegno a quello sui due punti più controversi del loro programma, la registrazione delle coppie dello stesso sesso e la depenalizzazione della marijuana. Considerando la forte contrarietà di KDH su questi temi, nessuno di questi argomenti era stato incluso nel Manifesto di programma del Governo.

Brocka si era detto «felice che KDH avrà un alleato in SDKU-DS nello sforzo di rispettare i nostri impegni con gli elettori e portare a conclusione il Concordato con la Santa Sede».

Uno dei fondatori di SaS, il deputato Martin Poliacik, aveva detto a Tasr che le condizioni del suo partito nei confronti del problema erano ancora valide. Incalzato, avrebbe solo ammesso che l’accordo sull’obiezione di coscienza potrebbe anche far parte di un patto tra datore di lavoro e dipendente.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google