Logistica ieri e oggi. Parte 16: i Magazzini (2 segue)

Riveste particolare importanza l’organizzazione dello spazio disponibile, che dovrebbe essere ottimizzato e sfruttato al massimo per evitare movimenti e passaggi inutili, diminuire le possibilita’ di errori ed aumentare l’efficienza. Possiamo dividere in generale lo spazio utilizzabile in aree diverse a seconda dell’utilizzo, e allo stesso tempo creare un ‘itinerario’ ottimale delle merci e dei prodotti:

1) Area ricevimento merci

In questa zona vengono ricevute tutte le merci ordinate in precedenza e viene effettuato un primo controllo visivo di integrità degli imballi esterni, e immediatamente dopo inizia l’attività di smistamento. Un adeguato sistema informatico permette di cancellare le merci in attesa e di ‘caricarle’ nel campo magazzino in attesa di lavorazione o altra attività.

2)  Area controllo qualità

È necessario controllare attentamente le merci in entrata, tramite prelievi a campione e secondo standard generici oppure stabiliti dall’azienda, conformi alle necessità produttive. Si tratta di operazione importante in quanto una buona qualità delle merci destinate al consumo contribuisce sensibilmente al successo commerciale dell’azienda.

3) Magazzino centrale

Spazio destinato allo stoccaggio vero e proprio di materie prime e/o destinate alla vendita. È organizzato generalmente in scaffalature a più piani, ordinati in progressione logica, e governato da appositi programmi informatici che rendono facile rintracciare le merci stoccate.

4) Magazzino ricambi o di assistenza

Accoglie materiali e prodotti finiti destinati alla manutenzione e riparazione delle macchine di produzione e/o agli interventi presso la clientela.

5) Area Spedizione

Area di sosta per materiali pronti per essere caricati sui mezzi di trasporto e spediti ai destinatari e/o clienti e/o consumatori. Questi materiali giungono in questa zona già imballati, codificati e provvisti della necessaria documentazione di trasporto. Il software di gestione ha già scaricato il materiale che non è così più in carico al magazzino centrale.

Questo ‘itinerario’ può essere più complesso di quanto descritto perchè puà includere materiali semilavorati per specifiche aree di montaggio che non devono essere incluse nelle zone di produzione, ma in ogni caso deve essere il più armonico e lineare possibile.

Ancora una volta, secondo l’esperienza di chi scrive e come vedremo più avanti, è la competenza, dedizione ed intelligenza delle risorse umane impiegate a giocare un ruolo fondamentale. Le attrezzature, i sofisticati programmi elettronici e i mezzi di movimentazione svolgono un ruolo di supporto.

(segue..)

(FFW)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google