Nuovo regolamento contro le alte sanzioni e i tassi di mora delle società finanziarie

Il Ministero della Giustizia sta lavorando per regolare il livello di sanzioni e i tassi eccessivi che le società finanziarie, non bancarie, stanno addebitando ai loro malcapitati clienti. „Questa condotta è contraria ai regolamenti dell’Unione Europea per la protezione dei consumatori. Non possiamo lasciare la gente in balia di pratiche di usura“, dice il Ministro Viera Petrikova. Il massimale delle sanzioni per gli interessi di mora non dovrebbe superare il nove per cento, ma queste società aggirano la legge con penalità e altri meccanismi di sanzione. Ad esempio, una penalità quotidiana dello 0,25 per cento a prima vista per l’uomo comune può non sembrare importante, ma può portare in realtà fino ad un intetresse del 91,25 per cento l’anno, mentre sulla liquidazione anticipata dei mutui si possono trovare sanzioni anche oltre il 30 per cento. La proposta del Ministero al Governo prevede per tutti i tipi di prestiti un tetto massimo di sanzioni che nel loro insieme non debbano superare il 10 per cento oltre il tasso medio annuale per un simile tipo di credito. Il tutto non potrà essere superiore comunque al massimo del 27 per cento. Il nuovo regolamento dovrebbe entrare in vigore dal 1° Luglio 2010.

(Pierluigi Solieri)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google