Ingresso società ceca porta più concorrenza nel settore dei rifiuti elettronici in Slovacchia

La società ceca Asekol sta entrando sul mercato slovacco, mirando a ridurre i costi per la raccolta di rifiuti elettronici, avvantaggiando i produttori di elettronica e portando maggiore concorrenza sul mercato. Le tasse per il trattamento dei rifiuti di prodotti elettronici sono in Slovacchia le seconde o le terze più alte in Europa, ha affermato Michal Mazala della Panasonic Marketing Europe. E Jozef Kozak, capo della società SEWA, che è attiva nel settore dei rifiuti elettronici, concorda, dicendo che in Slovacchia i principi di mercato non funzionano in questo segmento. Mentre negli Stati vicini i produttori pagano 8 centesimi di euro per la lavorazione di un chilogrammo di rifiuti, in Slovacchia il costo è quattro volte tanto. Ecco perché le imprese chiedono la possibilità di esportare rifiuti all’estero. La Commissione Europea si sta occupando della contestata normativa che attualmente vieta tale possibilità.

(Fonte HN)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google