2010 anno freddo, a Bratislava il riscaldamento è rimasto acceso per 220 giorni

Inverno in Slovacchia

Il grande freddo che si è protratto in maniera prolungata nell’inverno del 2010 ha fatto in modo che nelle case slovacche il riscaldamento sia rimasto acceso più a lungo di quanto non sia successo negli ultimi 13 anni, ha scritto il quotidiano Pravda ieri. A Bratislava il riscaldamento è stato acceso per ben 220 giorni, un periodo maggiore di quasi un quarto rispetto al 2009.

«Le bollette per il riscaldamento saranno di circa l’8% più salate rispetto al 2009», ha detto Jana Smolkova della società di riscaldamento Termming di Bratislava. I conguagli finali sulle spese di riscaldamento per il 2010 saranno effettuati nel Maggio di quest’anno, e la maggior parte degli inquilini dovranno pagare una somma extra per compensare la differenza rispetto agli anticipi giù versati. L’importo medio supplementare per gli appartamenti con due camere dovrebbe essere intorno ai 70 euro, una spiacevole sorpresa per alcune persone, nota il quotidiano.

Le temperature l’anno scorso sono state inferiori alla media ovunque in Slovacchia. «La temperatura media di tutto l’anno è stata di mezzo grado [Celsius] inferiore al normale», ha detto al giornale il climatologo Pavel Fasko.

(Fonte Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google