Gasparovic e la First Lady incontrano i rappresentanti dei gruppi religiosi

Il Presidente Ivan Gasparovic e la First Lady Silvia Gasparovicova hanno ricevuto ieri a Palazzo Presidenziale i rappresentanti delle Chiese e dei gruppi religiosi in Slovacchia. Nel suo discorso, tra le altre cose, Gasparovic ha espresso solidarietà per le comunità cristiane nel mondo, che sono recentemente diventate il bersaglio di una serie di attacchi terroristici. Gasparovic ha denunciato gli atti di violenza che hanno avuto luogo in Egitto, Pakistan, Nigeria e in altre aree religiosamente miste, definendoli inquietanti.

Il Presidente ha ricordato che nel 2013, quando cadrà il 1.150° anniversario dell’arrivo di San Cirillo e Metodio nella Grande Moravia, non sarà soltanto la Chiesa a celebrare questi due Santi, apostoli e co-patroni dell’Europa, che hanno portato le Sacre Scritture ai nostri antenati. «Non hanno portatto solo il messaggio proprio della fede e della liturgia, ma anche una nuova cultura, una nuova moralità e norme di legge, che hanno gettato le basi per una nuova normativa» nel nostro territorio.

«La Costituzione garantisce il diritto a Chiese e associazioni religiose di gestirsi e istituire i loro organi, provvedere alle esigenze spirituali dei loro fedeli indipendentemente dalle autorità statali», ha sottolineato Gasparovic, e questo principio crea le condizioni per il libero pensiero di ogni cittadino, senza che la società e le istituzioni civili possano interferire con questo suo diritto.

Gasparovic ha poi citato nel suo intervento le parole di Papa Benedetto XVI, «senza forme interne di solidarietà e di fiducia reciproca, il mercato non può svolgere la sua funzione economica». In questo contesto, «l’economia, secondo l’insegnamento della Chiesa, dovrebbero essere volta alla realizzazione del bene», e anche la politica e le attività economiche non possono eludere «la responsabilità sociale, la giustizia, la solidarietà e la morale, la capacità di redistribuire equamente la ricchezza, spesso legata egoisticamente solo alla proprietà individuale», ha detto il Capo dello Stato.

(Fonte Ufficio del Presidente della Repubblica)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.