Harabin: prevedo purghe dei presidenti di tribunali. Zitnanska: mai fatte e mai ne farò

Il presidente della Corte Suprema Stefan Harabin ha detto ieri che si aspetta un peggioramento nella giustizia slovacca, con purghe nei tribunali e criminalizzazioni della vita politica e personale dei giudici. Secondo lui questo sarà ora possibile dalla recente adozione della nuova legge sulla magistratura, che stabilisce che un giudice destituito non possa più appellarsi in tribunale. «Il Ministro della Giustizia Lucia Zitnanska … voleva crocifiggermi […] quando ho destituito sette presidenti di tribunali, che comunque hanno potuto difendersi davanti a una corte», e ora ha bisogno di coprirsi le spalle prima che siano fatte purghe, e così ha cambiato la legge, ha fatto sapere Harabin tramite il portavoce della Corte Suprema Michal Jurci.

La Zitnansha non ha atteso a lungo prima di rispondere direttamenta a Harabin: non ho fatto purghe, e non ho intenzione di farlo. «È strano sentire l’ex Ministro che parla di purghe, è stato lui che ha violato la legge, mi pare, quando ha destituito sette presidenze di corti nel giro di due giorni dal suo insediamento», ha detto la Zitnanska.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.