I dettaglianti slovacchi non intendono aumentare i prezzi per la maggiore IVA

L’aumento dell‘aliquota IVA in Slovacchia dal 19 al 20% dal 1° Gennaio 2011 non dovrebbe portare a maggiori prezzi dei beni al consumo nel prossimo periodo, dicono i rappresentanti dei negozi avvicinati da Tasr in questi giorni. Il Governo ha promesso che l’aliquota IVA di base tornerà al livello precedente quando il disavanzo della finanza pubblica scenderà di nuoto sotto al 3% del PIL come richiesto dalle normative di bilancio dell’UE, cosa che il Governo si aspetta accada nel corso del 2012.

«Ci siamo pubblicamente impegnati a non aumentare i prezzi in Kaufland nonostante l‘aumento dell’IVA, almeno fino alle vacanze di Pasqua», ha detto il portavoce della catena al dettaglio Kaufland Erika Pfundtnerova. Anche alla catena di prodotti elettrici ed elettronici NAY non hanno intenzione di ritoccare i prezzi. «Il nostro impegno sarà di equilibrare le differenze causate dall’aumento dell’IVA con migliori risultati commerciali, e aggiustare le condizioni nie confronti dei nostri fornitori», ha detto Alena Langova della società di pubblicità e marketing OKAY Slovakia. Allo stesso modo, il rivenditore di prodotti per lo sport e il tempo libero EXIsport e la catena di ipermercati Carrefour non si aspettano aumenti dei prezzi nei prossimi mesi.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google