Nuovo disavanzo in Slovacchia nel 2010 calato a 4,436 miliardi per entrate straordinarie

Il disavanzo previsto per l’anno 2010 appena concluso, secondo il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS), sarebbe inferiore a quanto stimato, essendo i dividendi che lo Stato riceve dalle società statali risultati più elevati del previsto. Si è così potuto ridurre il deficit di bilancio di più di 100 milioni di euro rispetto alle stime precedenti, scrive il quotidiano Hospodarske Noviny. La maggior parte di questi fondi „extra“ è arrivato dal distributore del gas slovacco SPP, di cui lo Stato possiede il 49%, e si tratta di 137 milioni di euro. Assieme agli utili derivanti da da altre imprese delle partecipazioni statali, si sono registrati 184 milioni di euro addizionali a rimpinguare le casse del bilancio dello Stato. Parte delle entrate supplementari è stato però contrapposto a minori entrate fiscali e alle spese sostenute per fermare i progetti PPP per la costruzione di autostrade.

A seguito dei nuovi sviluppi, il disavanzo di bilancio finale per il 2010 ammonterebbe a 4,436 miliardi di euro, cifra di molto superiore a quanto previsto dall‘ex Ministro delle Finanze Jan Pociatek (Smer-SD), che a metà del 2010 aveva previsto un deficit di 3,746 miliardi di euro. Poco dopo aver preso la responsabilità del dicastero in estate, il nuovo Ministro Ivan Miklos aveva aumentato drasticamente la previsione a 4,540 miliardi di euro, cifra che ora viene un pochino ammorbidita dalle entrate extra.

(Fonte HN)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.