Zemkova: stop ai nuovi contratti e ai bonus ai dipendenti nella nuova RTS

Il nuovo direttore ad interim della Radio e Televisione della Slovacchia (RTS), Miroslava Zemkova, a capo dell’ente radiotelevisivo pubblico dal 1° Gennaio, ha deciso ieri che nella situazione attuale la RTS non pagherà alcun bonus che non sia previsto dalla legge. La Zemkova ha anche messo uno stop a tutti gli acquisti di beni o alle assunzioni di nuovi dipendenti, in linea con un bilancio di austerità (e di ripiego) che la stessa direttrice ha annunciato il 1° Gennaio.

«Durante il periodo di emergenza, il processo decisionale sull’uso delle finanze sarà centralizzato nel dipartimento economico della Radio Slovacca», ha detto la Zemkova, fino al 2010 direttore appunto della Radio Slovacca.

Miroslava Zemkova è stata nominata a capo di RTS ad interim il 1° Gennaio dal Presidente del Parlamento Richard Sulik, che ha dichiarato che preferiva la Zemkova al direttore di STV Stefan Niznansky perché «ha condotto la Radio Slovacca molto meglio di quanto ha fatto Niznansky con la Televisione». Il direttore permanente di RTS deve essere eletto dal Parlamento nel giro dei prossimi tre mesi.

RTS, la nuova Radio e Televisione della Slovacchia, è stata creata dalla fusione delle emittenti pubbliche Slovensky Rozhlas (la Radio Slovacca / SRo) e Slovenska Televizia (la Televisione Slovacca / STV), con l’intento dichiarato di fermare i debiti fuori controllo della seconda. L’opposizione ha protestato dicendo che si tratta soltanto di una “occupazione politica” della televisione di Stato da parte della nuova Coalizione di Governo.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.