ANNO 2010 ADDIO ! ( editoriale )

Carissime lettrici, carissimi lettori,
almeno ogni qualche mese ci corre l’obbligo di rivolgerci a chi ci segue. Farlo più spesso potrebbe significare interferenza, farlo più di rado potrebbe sembrare disinteresse. L’anno che si sta concludendo per Buongiorno Slovacchia è stato il primo “anno intero” di pubblicazioni. Abbiamo pertanto raggiunto l’anno e mezzo di vita e quindi di attività editoriale sulla scena italo-slovacca.
Il 2010 è stato anche l’anno in cui siamo partiti ufficialmente con gli abbonamenti sia nella versione PDF, spedita in forma elettronica, che nella forma stampata, spedita per posta tradizionale. Ricordiamo il link a chi volesse usufruirne:
http://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/1834.

L’anno che oggi finisce è stato anche l’anno in cui il giornale ha cambiato completamente veste grafica. Il primo Giugno abbiamo inaugurato il nuovo “format”, contemporaneamente all’avvicendamento della direzione del giornale. Questa concomitanza ha forse offuscato alcuni meriti del nuovo direttore responsabile che ha senza alcun dubbio dato una nuova impronta, permettendo al giornale di avere molta più informazione e ancor più visibilità sia presso la Comunità Italiana che vive e/o opera in Slovacchia, ma anche presso tutti quegli slovacchi interessati all’Italia e all’italianità in tutte le sue espressioni…
Questi sono i numeri di articoli da noi pubblicati dal primo Giugno ad oggi 31 Dicembre: Giugno 287 articoli, Luglio 308, Agosto 329, Settembre 321, Ottobre 331, Novembre 286, Dicembre 290, per un totale complessivo di ben 2.152 articoli in 7 mesi. Oltre 307 articoli al mese di media che significa, considerando che usciamo solo nei giorni feriali, una media di oltre 14 articoli al giorno. Senza contare l’inserimento di parte dell’archivio precedente, in forma aggregata giornaliera, che porta questo sito a contenere circa 2.500 notizie, diventando di fatto un database online della Slovacchia di oggi – e non solo – in lingua italiana. Questi sono fatti innegabili che ci riempiono di orgoglio.
Ma quello che più ci inorgoglisce non è tanto la quantità, ma soprattutto la loro qualità che da tutti, sia lettori che osservatori, ci viene quotidianamente riconosciuta. L’attenzione sempre più crescente, in primo luogo delle Istituzioni e degli Organismi italiani presenti in Slovacchia, l’interesse degli imprenditori italiani operanti in loco che ci viene dimostrato con la sottoscrizione di abbonamenti e l’acquisto di banner pubblicitari, la sempre minor diffidenza delle aziende slovacche verso il nostro prodotto, diretto esclusivamente a una nicchia di utenti o possibili consumatori, ci fanno dire che l’impostazione editoriale che assieme alla redazione ci siamo dati ha ottenuto risultati impensabili quando abbiamo iniziato.

AMARCORD

Correva il lontano 1984 allorquando, solo come turista, misi piede per la prima volta a Bratislava, al tempo seconda città della Cecoslovacchia comunista. Il programma prevedeva una notte a Bratislava prima del soggiorno nell’allora comune capitale Praga.
L’anno successivo per puro caso cominciammo, con un gruppo di amici “sanmichelini”, meglio dire “bibionesi” (la notissima Bibione è frazione dello sconosciuto Comune di San Michele al Tagliamento), a intrattenere con il Governo cecoslovacco degli “scambi turistici senza pagamento di valuta” (come ben raccontato nel bell’articolo del giornalista portogruarese Gianpiero Del Gallo pubblicato da Buongiorno Slovacchia in ricordo del ventesimo anniversario dell’invasione dei turisti cecoslovacchi a Bibione). Questo passatempo di allora, dopo la caduta del muro e la Rivoluzione di Velluto cecoslovacca (1989), cambiò senz’altro la mia vita.
Nel 1991 aprimmo il primo ufficio a Bratislava, filiale di quello principale di Praga. Nel 1992 aprimmo la società ABAKO SLOVAKIA s.r.o. poi trasformatasi in SLOVAKIA GROUP s.r.o., che dal 2009 è l’editore di “Buongiorno Slovacchia”. Al primo di Gennaio 1993 abbiamo assistito alla nascita del nuovo Stato, la Repubblica Slovacca… ricordo con quanta passione ho cercato i primi francobolli della nuova Nazione…
Qui sul giornale si è maggiormente concentrati sugli ultimi anni di questa terra, dalle performance economiche e sociali in continua trasformazione; la Storia in realtà è stata per tutti un po’ più complessa.
Molti mi hanno dato del pazzo quando decisi di lasciare la mia professione di consulente in Italia per occuparmi appunto di “scambi turistici senza pagamento di valuta” con una Nazione facente parte allora del blocco comunista. Anche grazie a questo però Bibione è ora la seconda spiaggia d’Italia (per numero di presenze turistiche) ed è sicuramente la più nota località balneare fra i cechi e gli slovacchi.
Altri mi hanno dato del pazzo quando iniziai le pubblicazioni di “Buongiorno Slovacchia”. Speriamo che i risultati siano altrettanto positivi. Noi, editore e redazione, ce la stiamo mettendo tutta.

Dopo i ricordi del passato vi aspettereste che vi parlassimo del futuro, ma anche se qualcuno resterà deluso non lo faremo! Non lo faremo almeno oggi, in questo editoriale. Per tutto c’è un tempo. Ritorneremo a breve sui programmi proprio perché le novità sono importanti e ambiziose. Per il momento vi basti sapere che ci stiamo evolvendo e stiamo pensando e preparando nuovi prodotti editoriali.

MOLTI RINGRAZIAMENTI E UN AUGURIO

È fine anno, quindi ci corre l’obbligo prima di tutto di ringraziare tutti coloro che ogni giorno permettono al quotidiano di uscire puntualmente, che fanno in modo di farlo pervenire nelle vostre case o nei vostri uffici in forma elettronica o in forma cartacea, che fanno in modo che vengano osservati tutti gli adempimenti che la Legge slovacca prevede per un quotidiano.
Un ringraziamento particolare al Direttore Responsabile Pierluigi Solieri (non a caso abbiamo scritto la D e la R maiuscole!). Grazie Pier, la tua preziosa opera si vede e si apprezza ogni giorno. Finora non abbiamo sentito alcuna critica e questo ci ribadisce ogni giorno che abbiamo fatto una buona scelta.
Un ringraziamento particolare anche a Luciano Rossi, che non sempre può dedicarsi al giornale visti gli altri impegni aziendali che si trova quotidianamente ad assolvere. Grazie Luciano, sei giovane e hai molta strada di fronte a te! Continua così!
Ringraziare tutti gli altri individualmente sarebbe lungo e dispersivo. Li vogliamo ringraziare tutti assieme, siano essi collaboratori occasionali o continui, siano essi dello staff di Slovakia Group o collaboratori esterni, prestino la loro opera in Slovacchia o in Italia o in altre parti d’Europa… Un grazie di cuore a tutti: se Buongiorno Slovacchia oggi è così lo si deve soprattutto a Voi.
Ma i veri protagonisti, quelli che ci spronano tutti e che pertanto vanno pure ringraziati sono i lettori e le lettrici che ogni giorno ci danno la loro attenzione, magari anche con un semplice click che per noi ha un immenso valore. Anche il consenso è importante almeno quanto sono importanti gli inserzionisti, gli abbonati e gli sponsor.
Un grazie ovviamente anche a quest’ultimi che ci permettono di retribuire i redattori. Speriamo che i loro apporti siano sempre maggiori di modo che il quotidiano si arricchisca di nuove rubriche, di nuovi argomenti, di nuovi contenuti …
Un ringraziamento infine a tutti coloro che nell’esercizio delle loro funzioni ci fanno avere notizie e informazioni circa gli eventi che interessano i potenziali lettori di Buongiorno Slovacchia: Ambasciata d’Italia, Istituto Italiano di Cultura, ICE (Istituto per il Commercio Estero), Camera di Commercio Italo Slovacca, SARIO (Agenzia per gli investimenti e lo sviluppo economico), Ambasciata Slovacca a Roma, Consolato Slovacco a Padova, Consolati Onorari Slovacchi in Italia, Banca Nazionale Slovacca, Ministeri slovacchi e moltissimi altri…
Abbiamo apprezzato stasera le parole finali del nostro Presidente della Repubblica Napolitano che nell’augurare un buon anno nuovo a tutti gli italiani ha anche esteso l’augurio a tutti coloro che – pur non essendo italiani – vivono e operano in Italia. Altrettanto noi quindi vogliamo augurare a tutte le nostre lettrici, a tutti i nostri lettori, a tutti gli italiani che operano o che a qualsiasi titolo sono legati alla Slovacchia e, viceversa, a tutti gli slovacchi che operano o che a qualsiasi titolo sono legati all’Italia, i nostri migliori auguri per un anno che porti
• riparo da questa crisi economica, per un futuro di crescita e di sviluppo;
• pace e serenità fra i popoli, per una convivenza senza discriminazioni di sorta;
• giustizia, equità e un migliaio di altre necessità quotidiane.

Buon 2011 a tutti

Bibione 31/12/2010

L’editore Loris Colusso

3 comments to ANNO 2010 ADDIO ! ( editoriale )

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google