AZZZ: i datori di lavoro apprezzano lo stile del Governo nel dialogo sociale

I datori di lavoro erano preoccupati per come il dialogo sociale si poteva sviluppare dopo le elezioni generali di Giugno, ma il Governo ha assunto un atteggiamento responsabile nei confronti delle questioni affrontate dal cosiddetto Tripartito, ha detto ieri il presidente dell’Associazione dei sindacati dei datori di lavoro (AZZZ), Tomas Malatinsky. «Devo ammettere che eravamo preoccupati. L’atteggiamento del Primo Ministro Iveta Radicova e la sua frequente presenza alle sedute del Consiglio economico e sociale hanno dimostrato però che i timori erano infondati», ha detto valutando gli sviluppi del settore nel 2010.

Anche i politici di destra si sono resi conto che il dialogo sociale non comporta solo rivendicazioni sindacali, ha detto Malatinsky. «I datori di lavoro sono in primo piano, in quanto creano nuovi posti di lavoro e rispondono ad ogni cambiamento del contesto economico», ha aggiunto.

A questo proposito, ha rimproverato il Governo per la struttura del suo pacchetto destinato a consolidare le finanze pubbliche. Invece di alcune misure, parziali, che interesseranno gli imprenditori in modo negativo, avrebbe dovuto essere aumentata l’IVA al 21%, piuttosto che al solo 20%. «Una misura del genere porterebbe entrate fiscali più certe per il Governo e gli oneri nel settore delle imprese sarebbero diffusi in maniera più equilibrata», ha sostenuto.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.