SOPK festeggia i 160 anni di fondazione delle Camere di Commercio in Slovacchia

La scorsa settimana, presso il Palazzo Primaziale a Bratislava, si è celebrato il centosessantesimo anniversario della fondazione delle Camere di Commercio e Industria in Slovacchia. Per l’evento si sono riuniti imprenditori, rappresentanti delle missioni diplomatiche e del mondo accademico, istituzioni pubbliche e statali ed altri ospiti. Ha partecipato anche Alessandro Barberis, presidente di Eurochambres – l’Associazione delle Camere di Commercio e Industria Europee, Rona Yircali, presidente della Federazione Mondiale delle Camere, ed altri rappresentanti delle Camere degli Stati limitrofi.

Nel discorso di apertura ufficiale, il presidente della Camera di Commercio e Industria Slovacca (SOPK) Peter Mihok, ha dichiarando che le Camere di Commercio e Industria sono parte integrante della storia contemporanea della Slovacchia. La defeudalizzazione del Regno Austroungarico e lo sviluppo delle attività economiche ed industriali della crescente Europa Orientale avevano presto reso necessaria la creazione di una istituzione che formalizzasse nella società slovacca il ruolo della borghesia che gestiva le attività d’impresa. Le Camere sono nate come prodotti dell’imprenditoria, ma presto hanno iniziato a definire le sviluppo del business, a rimuoverne gli ostacoli e a sostenerne la dinamica. Sono diventate uno dei fattori del rapido sviluppo economico, ma contemporaneamente hanno influenzato il codice etico e stabilito le regole da rispettare. In questo modo si sono sviluppate le Camere non soltanto del mondo, ma anche in Slovacchia.

La SOPK è nata in concreto un anno prima della Slovacchia stessa. Dai suoi albori è stata uno dei protagonisti dell’indipendenza e un pilastro dell’economia di mercato. Ha assistito non soltanto alla nascita della Repubblica Slovacca ma anche alla sua integrazione nell’Europa Unita, ed all’introduzione della valuta comune, come partecipante attivo.

Il compito principale delle Camere era originariamente il sostegno allo sviluppo economico e commerciale nelle regioni nelle quali svolgevano il proprio ruolo [oltre alla Camera nazionale, le Camere di Commercio in Slovacchia sono di livello regionale-NdR]. Erano una sorta di intermediario tra il commercio e l’industria da una parte e le Istituzioni dall’altra, alle quali traducevano le richieste e le esigenze di artigiani, commercianti, liberi professionisti. Allo stesso tempo aiutavano le aziende e gli artigiani a cercare sbocchi su mercati esteri e si prendevano cura dei rapporti internazionali, organizzando fiere sul territorio nazionale ed coordinando la partecipazione delle aziende slovacche a quelle estere.

Peter Mihok

Importante è stato il ruolo delle Camere nell’ambito della creazione di materiali di studio per gli istituti professionali. A tutt’oggi esistono scuole che sono state fondate in collaborazione con le Camere, tra queste l’Accademia del Commercio di Bratislava, fondata nel 1884, e l’Accademia del Commercio di Banska Bystrica, fondata nel 1902. Oppure l’Università Economica di Bratislava che, grazie al contributo delle Camere, venne aperta nel 1940. La SOPK, ha ribadito Mihok, è attualmente la più forte, prestigiosa e riconosciuta istituzione che rappresenta gli interessi degli imprenditori slovacchi nel Paese ed all’estero. È membra della Camera di Commercio Internazionale di Parigi, della Federazione Mondiale delle Camere e dell’Associazione delle Camere Europee – Eurochambres. Nell’ambito della Camera di Commercio Internazionale, che rappresenta le Camere di oltre 130 Paesi, la Slovacchia ha il ruolo di vicepresidente, ed altrettanto in Eurochambres che rappresenta 45 Camere di Paesi membri ed una Camera Internazionale. I rappresentanti di Eurochambres nel complesso rappresentano oltre duemila camere locali e regionali, che insieme associano oltre 18 milioni di aziende.

In occasione di questo importante anniversario, il presidente di SOPK Peter Mihok ha consegnato la medaglia d’oro SOPK ai due precedenti Presidenti della Repubblica Slovacca, Michal Kovac e Rudolf Schuster.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.