L’aeroporto di Bratislava sta cercando un investitore strategico

Il Ministero dei Trasporti slovacco e l’aeroporto di Bratislava hanno cominciato a lavorare su un concept che permetterebbe l’ingresso di un investitore strategico nell’azienda. Il documento dovrebbe essere pronto entro la fine di Febbraio 2011. Il Ministro dei Trasporti Jan Figel ha fatto sapere che la ricerca di un investitore strategico per la società non significa automaticamente arrivare alla sua vendita, e ha ammesso che ci sono anche altre opzioni. Il CEO e Presidente del Consiglio di Amministrazione dello scalo, Maros Jancula, ha rilevato come l’investitore potrebbe costruire e gestire infrastrutture in aeroporto. Uno dei potenziali candidati potrebbe essere l’aeroporto di Vienna. «È una delle opzioni che dobbiamo discutere correttamente, e trovarne tutti i pro e i contro. Non vorrei mettere tutto questo in relazione alla gestione dell’aeroporto di Bratislava. Queste decisioni saranno prese a un livello completamente diverso. Noi siamo solo quelli che possono mediare alcune opportunità», ha aggiunto Jancula. A sentire lui, l’aeroporto può servire circa 2,5 milioni di passeggeri all’anno.

I passeggeri che sono transitati per lo scalo di Bratislava sono stati 1 milione 710 mila nel 2009. Durante quell’anno uno dei principali protagonisti dell’aeroporto, il vettore slovacco SkyEurope che forniva allo scalo il 40% del suo movimento passeggeri, andò in bancarotta, e pure l’altro operatore charter Seagle Air (60% del settore charter) fermò la sua operatività. Erano stati 2 milioni 218 mila i passeggeri nel 2008 e poco più di 2 milioni l’anno precedente.

(Fonte RSI)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*